Il lubrificante: cos’è e come usarlo

controlpleasuregelI lubrificanti sono grandi alleati della sfera sessuale, permettendo di contrastare fastidi quali secchezza vaginale ed attriti offrendo un’esperienza sessuale più intensa e divertente.
Si distinguono tendenzialmente in tre tipi: quelli a base acquosa, quelli a base oleosa e quelli a base siliconica.

  • I lubrificanti a base siliconica hanno il vantaggio di non dover essere riapplicati costantemente e di poter essere usati con il preservativo, ma possono macchiare; risultano scivolosi al tatto e sono un buon compromesso tra quelli a base acquosa e quelli a base siliconica.
  • Quelli a base acquosa sono perfetti per non sporcare, si lavano facilmente e vanno molto bene in abbinamento al preservativo, ma devono essere riapplicati più volte.
  • I lubrificanti a base oleosa invece (come ad esempio la vaselina) non solo macchiano più di tutti, ma possono anche aumentare il rischio di rottura del preservativo, dunque si consiglia di prestare la massima attenzione e di usare lubrificanti professionali e testati come quelli presenti nel nostro sito.

I lubrificanti vanno incontro a tutti i gusti: alcuni lubrificanti ad esempio sono presentati come “gel per massaggi”, rivelandosi indicati sia per massaggi erotici e rilassanti che come lubrificante per le zone intime. Questi gel hanno una formula molto delicata che li rende adatti alla pelle ma anche alle mucose dei genitali; per usarli basterà stendere il gel sul corpo e massaggiare o applicare uno strato di gel sulle zone intime esterne al bisogno.
In commercio esistono anche lubrificanti con formula aromatizzata, che non solo permettono una maggiore lubrificazione ma offrono anche piacevoli e divertenti sensazioni, e lubrificanti prettamente indirizzati ad un pubblico femminile che presentano un’esclusiva combinazione di ingredienti che generano più sensazioni contemporaneamente, conferendo una maggiore sensibilità della zona clitoridea per offrire un orgasmo più intenso.

durexplayCome usare il lubrificante?

Il modo migliore per usare il lubrificante consiste, dopo averlo aperto, nell’applicare piccole quantità di lubrificante nelle zone intime quante volte necessario.
I lubrificanti a base siliconica e acquosa possono essere applicati sul profilattico già indossato, ma non sono un contraccettivo e non contengono spermicida. Quelli a base oleosa invece possono rischiare di far rompere il preservativo, dunque si consiglia di non usarli al di fuori di una relazione stabile i cui membri sono regolarmente sottoposti a test per le MST.
I lubrificanti vanno conservati in luogo fresco ed asciutto, lontani da fonti di calore e vanno utilizzati entro il periodo di tempo indicato sulla confezione a partire dall’apertura.
I lubrificanti a base siliconica ed oleosa possono macchiare i tessuti, problema che non sussiste con quelli a base acquosa. Molti lubrificanti sono aromatizzati e profumati e non sono dannosi se ingeriti, ma non sono un alimento e vanno tenuti fuori dalla portata dei bambini.
In caso di irritazione o altri fenomeni allergici, pulite e sciacquate la zona interessata facendo attenzione a non toccarvi gli occhi e consultate un medico.

In quali casi si consiglia l’uso del lubrificante?

Il lubrificante può essere usato sempre, ad esempio per rendere più gradevoli esperienze come la masturbazione, sia individuale che verso il proprio partner, creando una piacevole sensazione dettata dall’effetto scivoloso che conferisce durante l’atto.
E’ vero però che il suo uso è consigliato maggiormente in più casi rispetto che ad altri: uno di questi è il sesso anale, pratica in cui già l’applicazione stessa del lubrificante può risultare un piacevole preliminare mirato a distendere i muscoli dell’ano. Usare un lubrificante in questo caso è fondamentale, non solo perché lo sfintere anale è molto più stretto della vagina ma anche e soprattutto perché non si lubrifica naturalmente, e l’attrito potrebbe comportare, oltre a dolore, lesioni e sanguinamenti che aumenterebbero moltissimo il rischio di infezioni e complicazioni.
lubrificantidurexUn altro caso in cui si consiglia il lubrificante è quello della secchezza vaginale, che può essere dettata ad esempio da terapie contraccettive ormonali (come la pillola, di cui uno dei più frequenti effetti collaterali è per l’appunto la secchezza) o da terapie farmacologiche, da vaginismo (irrigidimento dei muscoli vaginali dettato da componenti psicologiche e fisiche) oppure dalla menopausa, di cui la secchezza è frequentemente un fastidio fisiologico conseguente ai cambiamenti ormonali che questa fase comporta. L‘uso del lubrificante è anche molto raccomandato alle donne non biologiche, ovvero donne che prima di diventare tali hanno passato una transizione da uomo a donna, per la mancanza di lubrificazione naturale, per poter così vivere in modo più soddisfacente il rapporto sessuale.
Il lubrificante spesso è anche un alleato del sesso orale: può capitare infatti che diverse persone siano restie a questa pratica, ma un lubrificante aromatizzato può aiutare a superare questo blocco o può semplicemente rendere l’esperienza più divertente e particolare.